PONTE LEOPOLDO II

"L’importanza della sua ricostruzione come collegamento pedonale e ciclabile è evidente. per riallacciare i rapporti che hanno legato, in altre epoche, le sponde del fiume, aiutando a rimettere insieme i frammenti sparsi di un sistema territoriale che aveva trovato nel ponte compimento come ultimo ingranaggio di una complessa macchina che aveva il proprio motore nella Villa"

La Villa e le Cascine

E' nel 1477-1479 che Lorenzo de' Medici detto il Magnifico fece cominciare la costruzione della Cascina annessa alla Villa Medicea "Ambra" di Poggio a Caiano a sua volta fatta ristrutturare da Giuliano da Sangallo

Un Ponte pionieristico

Nel 1833 l' "Augusto regnante" Leopoldo II di Lorena, Granduca di Toscana, fa costruire l'innovativo, per tecnica e materiali, Ponte sospeso dall'Arch. Alessandro Manetti

La distruzione in Guerra

Nel 1944 il Ponte, come moltissimi altri all'epoca, subisce inevitabilmente gli effetti della Guerra e viene così distrutto. Le Cascine e la Villa sono così separate dal fiume Ombrone quasi fossero indipendenti l'una dall'altra

La Ricostruzione

Dal 2004 ha inizio la rivalorizzazione dell'intera Area col sigillo finale della ricostruzione del Ponte nel 2019. Finalmente risultano così "ricollegate" come in origine "La Villa e le Cascine di Lorenzo il Magnifico"

Ponte Manetti

Ecco come si presentava qualche mese fa il nuovo Ponte Manetti.

(Video Marco Gambineri).

la Ricostruzione non solo del Ponte

Grazie ad un co-finanziamento fra Regione Toscana , Provincia di Prato , Comune di Prato e Comune di Poggio a Caiano è stato possibile non solo ricostruire il Ponte ma anche valorizzare l'intera area con altre infrastrutture

Eventi per inaugurazione nuovo Ponte

©2019 Oasi Apistica Le Buche CF 92065720481 . All Rights Reserved. Designed By JoomShaper - Foto Marco Gambineri

Search